Siti Web Torino - WebandYou

Enrico Ferrero Webmaster Torino

Newsletter sito web: perchè averla

Avere una newsletter nel proprio sito webAvere una newsletter nel proprio sito web è una delle opere di web marketing più importanti. La newsletter vi permette di poter eseguire tutta una serie di opere di marketing verso i vostri clienti e potenziali clienti.

Alcuni vantaggi di una newsletter collegata al sito web

Avere una newsletter:

  • Aiuta a consolidare il rapporto con i vostri clienti. Mantenersi in contatto aumenta la probalità che, in futuro, i clienti, conoscendo meglio voi e la vostra attività, comprino i vostri prodotti o utilizzino i vostri servizi. Nell'immenso quantità di informazioni presenti su internet il fatto che un cliente sappia già chi siete e cosa fate vi da un vantaggio rispetto ai concorrenti.
  • Permette ai clienti/visitatori di essere aggiornati. Ricevere le ultime novità del vostro sito è importante per i clienti che possono con maggior chiarezza e maggiori informazioni scegliere meglio. Inserire una comunicazione, sia essa una news o un evento, solamente sul sito ha molte possibilità di passare inosservata mentre inviare attraverso la newsletter la stessa comunicazione aumenta la probalità che essa sia vista e letta.
  • Può agevolare o creare vendite. Comunicando direttamente ai clienti le offerte speciali, sconti particolari e eventuali omaggi le probabilità di vendere aumentano molto. Alcune aziende realizzano la maggior parte del loro fatturato attraverso la loro newsletter.
  • Porta i clienti dove volete voi. Una newsletter permette di evidenziare particolari aree o pagine o prodotti del proprio sito. Se nel vostro piano di marketing volete spingere un particolare canale o prodotto, inserire i link diretti nella newsletter vi permette di farlo.
  • Permette di monitorare le preferenze dei clienti. Con un adeguato sistema di statistiche vi è possibile controllare quante persone sono giunte al sito attraverso la newsletter e, soprattutto, sapere quali link sono stati di maggior interesse per i visitatori. Queste informazioni sono molto utili per selezionare le azioni e/o promozioni da inserire nelle newsletter successive.

Leggi tutto...

Scegliere un nome di dominio: pensarci bene evita errori

Nomi dominio evitare erroriLa mancanza di disponibilità di un nome a dominio ideale può portare alcuni professionisti e aziende in confusione ed a scegliere un nome di dominio sbagliato.
Molte volte l'errore è dovuto alla mancanza di informazioni su come funziona internet, le parole chiave ed i motori di ricerca. Queste mancanze spesso si scoprono dopo aver già iniziato ad investire soldi e tempo nel proprio sito ed in alcuni casi non è possibile rimediare. Facciamo un ipotetico esempio che vi farà comprendere che è meglio utilizzare sin dalla scelta del dominio un professionista del web.

Leggi tutto...

Aumentare il traffico verso il vostro sito: prima parte - i contenuti

Aumentare traffico nel sito: i contenutiUn sito web è un sito di successo se si riesce ad avere un buon numero di visitatori. Un aumento del traffico nel nostro sito significa più contatti, più vendite e più soddisfazione per l'investimento fatto.
Esitono molte azioni che si possono compiere per ottenere più visitatori sul nostro sito. Le tecniche che vi illustrerò sono da noi utilizzate nei vari servizi di ottimizzazione ed assistenza professionale da noi forniti ai nostri clienti ma nessuno vieta che possiate farlo anche voi per il vostro sito.
Vi sono varie categorie in cui suddividere le tecniche per generare più traffico e la prima categoria di cui mi occuperò è quella dei contenuti del nostro sito.

Leggi tutto...

Fare e-commerce e pubblicità nel mobile in Italia non conviene

Rallentare gli investimenti su smartphone e cellulari

Oggi si spinge molto sul mobile e smartphone in molte delle sue sfaccettature: e-commerce, ricerca, ….
Molti vecchi e nuovi potenziali clienti mi chiedono se merita investire nel mobile ed oggi ho letto ed analizzato uno studio condotto in partnership da parte di Google, Ipsos e il MMA (Mobile Marketing Association) i cui dati sono stati raccolti tra marzo e luglio 2011.
Leggendo queste statistiche, per quanto riguarda l’Italia, mi sembra che i dati parlino chiaro.
Vedendo alcuni di questi dati e, anticipando che probabilmente fra un paio d’anni tutto questo potrebbe cambiare, oggi direi ai miei clienti: “Non è ancora ora di investire molto nel mobile. Al limite fate un pò di pubblicità specifica per le ricerche locali ma non pensate alla vendita e-commerce attraverso i smartphone”.

Vediamo perchè.

Leggi tutto...